Rivelazione di Gesù a Maria G. Norcia
28 Agosto 1994

“Le tre Feste più belle”

[Manoscritto]

Gesù dice:
Il mio cuore di bimbo è custodito in questa piccola culla, dove i miei figli offrono con amore tante preghiere, danno gioia al mio cuore e alle mie figlie fedeli, che ho posto a difesa della mia culla e a cui ho svelato i misteri che in essa sono racchiusi.
Un giorno saranno svelati, la mia figlia sarà autorizzata a svelare ogni cosa.
Grande sarà la gioia di quanti hanno riposto la loro fiducia in questo santo luogo voluto dal Padre, benedetto dalla Madre e destinato al Figlio, perché qui possa iniziare a regnare non soltanto nei cuori ma regnare per sempre, come il più grande, il più umile tra i sovrani che regnarono nella Gerusalemme dei Re.
Grande fu la sapienza di Salomone, infinito l’amore di Davide, ma, la sapienza e l’amore con cui Io regnerò nella Gerusalemme celeste che qui si realizzerà, sarà l’amore, la sapienza di Dio in mezzo a voi.
Gioite figli miei, sarò per sempre in mezzo a voi, abiteremo nella stessa dimora, siederemo allo stesso tavolo, dove Io aprirò  il libro della vita e chiamerò per nome i figli miei che hanno risposto al mio invito, che hanno meritato di essere segnati nel libro dei Santi.
Sarete chiamati uno per uno, vi farò entrare senza nulla chiedere perché quello che è stato scritto non ha bisogno di presentazione, perché sono già cari al mio cuore fin dal momento in cui i loro nomi sono stati segnati.
Figli cari, sarete tutti presenti davanti a Me in quel momento e non esisteranno giustificazioni o motivi per cui non avete risposto al mio invito.
Io chiamo tutti i figli miei, Io chiamo tutti con lo stesso amore, con lo stesso identico amore.
Non vorrei, non voglio figli cari che la mia gioia quel giorno fosse offuscata dalla delusione, dal dolore, dall’angoscia di non trovare tutti i figli miei.
Io non voglio essere il Re di un piccolo popolo, ma il Re di un grande popolo, perciò vi chiamo qui, venite, entrate nel mio cuore.
C’è posto per tutti perché tutto l’amore di cui sono capace sarà donato solo ai figli del mio cuore.
Poi dovrò applicare la giustizia del Padre che non mi consente di aprire il mio cuore a coloro che hanno rifiutato il mio amore.
Questa è la verità figli miei.
Qui in questo luogo Io ritornerò, per raccogliere i frutti della mia passione.
Questo è il mio Regno.
Avverti tutti figlia mia.
Avverti tutti i figli miei di non cercare altrove, di non ascoltare il canto delle sirene, di non lasciarsi sedurre da chi usa il mio nome.
Datemi la possibilità quel giorno di ringraziarvi del vostro amore, l’amore che voi avete saputo suscitare per Me, per voi e per i vostri fratelli. Allora, soltanto allora il mio cuore riposerà.
Questa sarà la terza festa più bella in Paradiso.
La prima fu la mia ascesa al cielo, la seconda ancora più bella fu l’assunzione al Cielo della Madre mia e ora il Paradiso in terra, il mio ritorno fra voi.
L’universo intero prepara questa grande festa, perché sarà la festa di tutto il mio popolo sottratto finalmente alla schiavitù del nemico che non potrà più nuocere a nessuno.
Questo Io promisi a quella bimba innocente, questo Io incisi nel suo cuore. La sua fede nel mio amore ha fatto sì che Io potessi realizzare la mia Isola Bianca.
Il suo amore per la mia culla porterà a compimento questo grande disegno, voluto dal Padre, affidato al mio amore e al suo sacrificio per la vostra salvezza. Vi Benedico e vi abbraccio.

Gesù

Giuseppina Norcia