Messaggio universale della Madre Chiesa

O Bambino Gesù, rendici degni di rinascere nel Tuo Cuore,
affinché il Natale non sia solo un giorno
ma sia il giorno eterno del Tuo ritorno
 

La benedizione del Bambino Gesù, nato, porti nel cuore di tutti la Luce (Gv 1,9), la Santità e l’Amore. Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Il Bambino Gesù, Luce del mondo, Luce per quanti Lo accolgono (Gv 1,12), sia vostro sostegno, vostro riparo, la vostra forza.

Il Bambino Gesù, qui sceso e nato nel cuore di quanti hanno riconosciuto la Stella (Mt 2,2.10), possa donarvi la Sua Pace e la Sua armonia.

Il Bambino Gesù, qui nato per accogliere, amare e far vivere, sia l’àncora (Eb 6,19) del vostro cuore, l’àncora della vostra fede, la roccia viva su cui aggrapparvi.

Il Bambino Gesù irradi nel vostro cuore la Sua essenza e la Sua sostanza e vi doni la Sua forza viva per trasmettere l’autenticità che è nel cuore del Padre, che tramite il Figlio si rivela e che con lo Spirito Santo adorna il vostro cuore.

Il Bambino Gesù, Luce del mondo, oggi vi doni la consapevolezza di poter vivere Cristo nell’unione viva e santa con Maria, Madre Chiesa, Colei che Lo ha generato per donarlo all’umanità intera.

Da quest’Angolo di Paradiso, la Luce rivesta oggi i vostri cuori, affinché rinascendo (Gv 3,7) possiate veramente manifestare gli insegnamenti che il Padre in questa Terra d’Amore ha confermato con la Sua viva presenza, con il Suo vivo Amore e con la Sua viva Bontà.

Il Bambino Gesù oggi stringe al cuore quanti a Lui credono, quanti in Lui sperano, quanti in Lui vogliono vivere la vera fede, affinché sia veramente il Natale per ogni uomo e donna che vuole amare, comprendere e vivere Cristo Luce del mondo.

La Luce sarà per tutti coloro che, umiliandosi (Fil 2,8), rinasceranno a vita nuova, nella comprensione del Mistero Uno e Trino, che nella Chiesa di Cristo, universale ed eterna, si manifesta.

La Luce del Bambino Gesù sarà viva e fulgida per i figli di Dio, per gli operatori di Pace (Mt 5,9), per gli operatori della giustizia e della concordia, per quanti operano nel nome del Bambino Gesù e per quanti in Maria vivono, credono e sperano.

La Luce mancherà a quanti La combattono, a quanti non credono e non fanno credere nella nascita del Bambino Gesù (Gv 1,11). La Luce mancherà agli operatori di iniquità (Mt 7,23). La Luce mancherà per quanti vivono di una luce artificiale: non più lo splendore della santità ma un abbaglio di sola e pura umanità. La Luce di Cristo Salvatore manifesterà le nudità (Ez 23,18) di tutti coloro che per l’iniquità vivono e con l’iniquità manifestano una sostanziale distanza dall’essenza che è Cristo, Luce e Pane del mondo (Gv 6,33).

Il Natale di Cristo è centro dell’umanità, inizio della salvezza pura e santa. Natale è Luce. Cristo Luce (Gv 8,12). Cristo è nato per irradiare la Luce che mai si spegnerà, per rivestire tutti della Sua Luce. Nessuna guerra, nessuna battaglia potrà mai spegnere la Luce che è nata per illuminare eternamente i figli di Dio (Mt 5,14) che amano la Luce, che vogliono vivere nella Luce e vivranno per sempre nella Luce quanto più rimarranno uniti alla Luce (Gv 9,5).

Nella Piccola Culla del Bambino Gesù vi è l’Amore che il piccolo Gesù ha ritrovato dopo essere nato in quella piccola grotta di Betlemme (Mt 2,6). La Piccola Culla della Nuova Gerusalemme (Ap 21,2) è la seconda e ultima grotta che unirà tutti coloro che ameranno per sempre Cristo.

Agli uomini e alle donne che vivono questa umanità rivolgo oggi il mio accorato appello di spogliarsi di ogni peso iniquo (Mt 23,4) e di riconciliarsi con la Luce, che qui è scesa, qui è venuta per Amore (Gv 1,14), per far riconoscere l’Amore.

Vivete Cristo Luce e nulla mancherà (Sal 22,1). Lasciatevi riscaldare dal calore della Sua Croce di Luce. Nel Suo Nome riconciliatevi con il Cuore del Padre, per poter vivere il Suo Cuore Buono e Santo, Misericordioso e Giusto (Sal 115,5).

Affidatevi a Maria, buona e tenera Madre, Madre di Dio e Madre universale. Prendete la Sua Mano di Madre, soffice e pura, candida e santa; e lasciatevi condurre nella Terra d’Amore. Maria, nostra Stella, ci conduce alla Piccola Culla del Bambino Gesù (Mt 2,9b), per condurre tutti nel Cuore del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo.

Alla Piccola Culla, Gesù manifesta a tutti i Suoi figli il Suo vivo e totale Amore di Fratello, di Amico e di Maestro, affinché tutti insieme possiamo far vivere e regnare la Pace su questa Terra, quella Pace dimenticata che nella Nuova Gerusalemme è viva e regnerà per sempre (Is 52,6-7).

Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

1 gennaio 2021
Ottava di Natale
Festa Solenne di Maria
Madre di Dio

Il Pontefice

Samuele