La Libertà donata dal Padre

La Libertà donata dal Padre

La Libertà del Padre è far vivere nella vera fratellanza gli uomini e le creature, create dal Padre, divenute figlie, per mezzo del sangue del Figlio di Dio, che nonostante il Suo Sacrificio salvifico, è stato incompreso, barattato, schernito.

La Libertà del Padre rende santi. La Libertà del Padre data agli uomini concedeva la figliolanza, non la sudditanza al principe di questo mondo. La libertà nel suo vero significato porta ad essere piccoli Gesù, vero Uomo e vero Dio. Questo è il vero significato della Libertà donata dal Padre. A questo conduce la vera libertà di Dio, se usata nel modo santo, se compresa nell’intimo. In principio si era liberi di contemplare il volto di Dio, dialogare, vivere.

Oggi la libertà che il Padre ha donato agli uomini è stata sobillata. La libertà che il Padre ha donato agli uomini è stata mal compresa. La libertà che il Padre ha donato agli uomini è stata estorta a tanti.

Con la Nuova Gerusalemme il Padre vuole ridonare al mondo l’originalità del Suo Pensiero e rinnovare tutte le cose. Nella Terra d’Amore scelta dal Padre tutto sarà ricondotto all’originalità iniziale. E tutti coloro che si abbandoneranno al volere del Padre sperimenteranno la vera libertà. Sull’esempio di Maria, l’umile ed eterna Fanciulla di Dio, i figli di Dio ridoneranno nuovamente al Padre la libertà a loro volta ricevuta, affidandosi al Padre, rimettendosi alla Sua Volontà. «Signore, fai di me quel che piace a Te, sia fatta la Tua volontà» E sull’esempio di chi il Padre ha chiamato, ad una voce il popolo di Dio proclamerà: «A Te mio Signore, offro la mia vita, la mia quotidianità. Rendimi partecipe del Tuo Amore per poter vincere nel Tuo Nome».

Tutto ciò, per tanti, è una favola. Tutto ciò, per tanti, è irrealizzabile, perché si vedono i confini di questo mondo che sono lontani dal Centro della Misericordia infinita di Dio, che il Padre ha donato agli uomini nella Terra d’Amore. Una Misericordia viva, vera, che il Padre dona e donerà a tutti i Suoi figli e a tutti gli uomini di buona volontà che giungeranno nell’Isola Bianca e con sincerità di cuore chiederanno perdono. La Nuova Gerusalemme è il Centro dell’infinita Misericordia di Dio.

L’Opera del Padre è santa. Chi proviene da Dio è santo. I figli che provengono dal Cuore di Maria sono santi. Chi è chiamato dal Padre e rispetta la Sua Volontà è santo. A motivo di ciò la Misericordia del Padre diventa Giustizia nel momento in cui la libertà dell’uomo vuole scagliarsi contro la Casa del Padre. A costoro lo Spirito del Padre griderà: «Via! Il Padre non vi conosce».

Ecco l’Isola Bianca, donata ai figli di Dio per accogliere coloro che vogliono essere piccoli agli occhi del Padre. Nella Nuova Gerusalemme giungeranno le pecorelle di Dio. Contempleranno ciò che il Padre ha messo loro a disposizione. Tanti ritorneranno alla vita. Tanti vivranno. Come annunciato dalla Donna di Dio scelta dal Padre, per dare compimento al Suo Piano di Amore e di Redenzione, grande sarà il popolo che arriverà alla montagna di Dio. Le genti saliranno il Monte Santo di Dio e troveranno riposo, riparo, conforto per le loro sofferenze.

Le lodi si alzeranno perché il mondo dovrà poter ascoltare la melodia d’Amore che da questa Terra si irradia per manifestare l’unica Alleanza voluta dal Padre, rinnovata nello Spirito di Dio e nello spirito vivo dei figli di Maria, la tutta bella, la tutta pura. Contemplando Maria e il Suo Cuore Immacolato, i figli di Dio riceveranno il seme dell’eterna giovinezza. E i figli di Dio non saranno più schiavi di questo mondo e di tutto ciò che proviene dal cuore del nemico di Dio ma saranno liberi, finalmente e per sempre liberi.

2017-06-11T07:24:37+00:00