La viva azione dello Spirito Santo
nella Chiesa di Cristo

(II)

Lo Spirito Santo, che è presente nella Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, accompagna i Suoi figli in questo cammino vivo e santo, in questo tempo in cui la santità sempre più si manifesta e si manifesterà; il tempo in cui i cuori devono vedere e sempre più vedranno la santità della Casa del Padre, della Sua viva azione e della Sua autenticità.

Questa Casa continuerà ad affermare sempre le radici cristiane che sono nel cuore dei figli di Dio. Questa Casa sempre continuerà ad affermare la tradizione cristiana, una tradizione autentica, essenziale e sostanziale, che porta i figli alla conoscenza diretta della cristianità pura, che è radicata nel Cuore del Padre che ha mandato il Figlio per nuovamente santificare i cuori e riportare i cuori alla vicinanza paterna.

Nuovamente, con l’aiuto dell’azione dello Spirito Santo, i cuori predisposti e tutti coloro che vorranno comprendere la Verità, avranno la possibilità di discernere l’azione autentica ed essenziale che riporta tutti all’originalità dello Spirito, che è essenza e sostanza del Pensiero del Padre. Questo ciò che i cuori devono comprendere. Il pensiero originale che parte dal Cuore del Padre, che continua e continuerà contro ogni avversità e contro ogni pensiero umano.

Il Cortile della Nuova Gerusalemme da sempre, tramite il Cuore Immacolato di Maria, difende e difenderà la purezza della fede, la purezza dell’azione dello Spirito Santo, che riporta tutti sull’unica Via, Cristo; nell’unica Verità, Cristo; a contemplare la Vita, Cristo. Ciò che altri hanno messo a contorno dell’azione dello Spirito viene e verrà sbaragliata, perché tutto ciò è stato messo per confondere le coscienze e non far comprendere ai cuori l’importanza del rapporto filiale tra figli e Padre, per poter comprendere il Figlio, per essere tutti figli nell’unigenito Figlio di Dio.

«Tu Babilonia (Ap 17,1-7) che sei sull’uscio della porta e non ti accorgi e non vuoi far accorgere delle vittime che per mano tua sono cadute, cadono e cadranno – per le azioni malvagie e per i pensieri contorti che vuoi imprimere nel cuore dei figli che ancora sono in piedi – perirai davanti a tutto ciò. Le porte della Casa del Padre si chiudono. Dietro le tue porte si udranno i lamenti. E per opera dello Spirito Santo quei lamenti e quelle scene saranno visibili, affinché rimarrai nuda e le tue nudità potranno essere viste, affinché le genti, i cuori e i figli del Padre possano ravvedersi e comprendere la tua reale persona».

Lo Spirito Santo soffia e soffierà ancor di più nella Chiesa di Cristo. Lo Spirito Santo ancor di più farà crescere nel cuore di tanti una fedeltà viva, una fedeltà profonda, una fedeltà materna, che faccia ancor di più ergere i figli a difesa e a conoscenza del Cortile della Gerusalemme santa, unico Cortile dove risiede la santità. Questo era nel pensiero del Padre, questo è nel Pensiero del Figlio, questo è nell’azione dello Spirito Santo.

Nulla si può contro l’azione dello Spirito Santo. Nulla hanno insegnato i tempi trascorsi, perché questa umanità è divenuta arida: sempre più si è allontanata dalla retta via, sempre più ha perso il contatto per mano di chi doveva stringere il rapporto col Padre ma ha stretto i rapporti con il mondo, per poter essere così regina (Ap 18,7b) di un mondo perverso.

«Di sangue sono sporche le tue vesti: ma non il sangue della passione di Cristo, che riporta alla vittoria, che riporta ad essere risorti, alla resurrezione eterna; ma del sangue dei figli di Dio (Ap 17,6), di coloro che animati dalla buona volontà volevano vivere una spiritualità genuina, viva, santa. E per mano dei tuoi ministri tutto ciò si è commesso, mettendo a tacere spiritualmente e fisicamente coloro che scorgevano al di là delle tue porte».

«Le vesti dei figli della Gerusalemme sono candide (Ap 7,9.14). E nei cuori hanno il sigillo del Dio vivente (Ap 3,12). E nei loro cuori sono racchiusi tutti coloro che hanno dato la vita, affinché il Progetto del Padre si potesse compiere. Nei loro cuori è vivo tutto ciò che è stato scritto e tutto ciò che si doveva realizzare. Nei loro cuori, nei figli della Gerusalemme celeste (Ap 21,2), tutto ciò è vivo, perché non è un qualcosa che si è compiuto ma che si sta compiendo».

«Nulla puoi, Babilonia, davanti alla viva azione dello Spirito Santo, che nel Salvatore continua, prosegue e arriva. Ti affronterà, sguainerà la strada che nella spada (Ap 1,16) del Figlio di Dio condurrà i figli a far vivere a tutti la salvezza, la vittoria, nel Bambino Gesù. Lo Spirito Santo ti affronterà e ti colpirà, non per ferirti ma per vincerti (Ap 18,2)».

 «Questo è lo Spirito che anima la Chiesa di Cristo. Questo è lo Spirito Santo che vive, aleggia, è: nei figli santi (Ap 14,12), obbedienti e retti».

2017-11-25T18:03:30+00:00