Un Nuovo Regno per coloro che vogliono vivere Dio

Dio Padre è Colui che è. Dio Padre è il Principio e la Fine, Colui che ha dato vita a tutto. E tutto al Padre è sottomesso. Come Padre Buono e Giusto, Dio agisce, vive e interviene. Il Padre accoglie ogni santa azione rivolta a mettere in pratica la Sua Volontà; non accoglie ogni azione fatta contro tutto ciò che è contrario al Suo Pensiero. Il Padre lascia la libertà all’uomo di agire, perché dono fatto dalla Sua Volontà paterna. Nel momento in cui la libertà dell’uomo crea nocumento alla azione paterna, Dio agisce, interviene e pone termine.

Dio Padre Onnipotente è Colui che è, Colui che procede nel Figlio e che tramite lo Spirito Santo arriva nel cuore di tutti coloro che vogliono accoglierLo, viverLo per ergersi nello Spirito. Nel mondo vi è idolatria, disobbedienza, individualismo, rivalità. Per vivere Dio bisogna contrapporsi al mondo. Si deve vivere la fratellanza rispetto all’individualità; l’aiuto reciproco rispetto alla rivalità del mondo; la fedeltà viva rispetto alla disobbedienza; l’amore totale rispetto all’idolatria. è scritto: «Ama il Signore Dio Tuo con tutte le tue forze» (Dt 6,4-5; Mt 22,37; Mc 12,29-30). Solo a Dio è dovuto il vivo, totale e santo amore; l’obbedienza amorevole. Guai all’uomo che innalza un altro uomo al di sopra di Dio! Guai all’uomo che si erge al di sopra di Dio! Guai all’uomo che pone l’umanità al di sopra della spiritualità! Guai all’uomo che crea disuguaglianze tra fratelli! Guai all’uomo che a scapito della fratellanza mette al primo posto l’“io”! Guai!

Il Padre in questa Chiesa porterà tutto a compimento. Ciò che è iniziato con l’origine del Suo Pensiero, in questa Chiesa si concluderà, che si creda o meno. Le Scritture si realizzeranno ma la Scrittura più bella è la Nuova Gerusalemme, inizio e fine, alfa e omega. «Vidi una Terra nuova e un Cielo nuovo» (Ap 21,1). Ecco la Nuova Gerusalemme. Ecco ciò che tanti hanno profetizzato e che qui, in questa Terra d’Amore, si realizza. Ecco: ciò che era stato velato, in questa Terra d’Amore viene svelato. Nell’Isola Bianca, dove il Padre preserva la purezza della fede, vi è la chiave per togliere ogni velo, per comprendere la volontà del Padre, il Suo essere Dio Uno e Trino: Padre, Figlio e Spirito Santo.

Ecco la storia della salvezza, osannata dagli angeli, contemplata dai Santi, che in questa Terra d’Amore vive. Ecco: tutti coloro che vivono di potenza umana, davanti all’onnipotenza divina arriveranno nella Nuova Gerusalemme per chiedere chi aiuto, chi perdono, chi pietà. Nulla è il potere umano davanti alla onnipotenza di Dio. Nulla è ostentare potenza economica, politica davanti alla onnipotenza del Padre. Chi è schiavo del mondo è santo per Dio. Chi osa nel mondo, chi non vuole sottomettersi a tutto ciò che è mondo, è santo agli occhi di Dio. Se gli uomini avessero fede quanto un granello di sabbia, potrebbero smuovere tutto (Lc 17,6). Ma nel mondo la fede è molto meno.

Ecco la decadenza di questo mondo. Ecco la decadenza morale e spirituale. Ecco la decadenza totale di questa umanità, che non promuove più la fratellanza, non promuove più la santità, non promuove più Dio, Uno e Trino! Ma promuove l’egoismo, promuove la conflittualità morale, spirituale, umana. Promuove la guerra, fatta di sole armi umane. Il Padre agirà. Chi non crede nel Figlio di Dio vedrà l’azione diretta del Padre abbattersi sull’umanità. Il vivo intervento di Dio si manifesterà dal Cielo e si propagherà in ogni popolo che non crede in Dio, in ogni nazione che ha posto al centro l’uomo, in ogni casa che ha posto al centro l’egemonia umana.

L’onnipotenza del Padre inizia per purificare la Terra e per realizzare ciò che è stato annunciato: un regno di Pace e di Amore, per tutti coloro che vogliono vivere Dio, credere in Dio, Padre Onnipotente, che ha mandato il Figlio come martire su questa Terra perché con il Suo martirio potesse riscattare i peccati del mondo, affinché l’umanità potesse ravvedersi per redimersi e ricongiungersi al Pensiero originale del Padre.

2017-06-04T09:53:27+00:00