Il messaggio universale
di chi non ha scartato la Pietra angolare

Questo è il messaggio universale della Chiesa Cristiana Universale della Nuova Gerusalemme, la Chiesa che non ha scartato la Pietra angolare (Sal 118,22; Is 28,16; Mt 21,42; Mc 12,10; Lc 20,17; At 4,11; Ef 2,19-20; 1Pt 2,6-7), che non ha scartato il valore fondante della fede: Cristo (Gal 3,26; 5,6; 2Tm 3,14-15), la Fonte inesauribile dell’Amore del Padre (Gv 14,23; Rm8,39); Cristo, la Roccia (Mt 7,24-25; Lc 6,47-48); Cristo, la Dottrina (Gv 7,16-17); Cristo, Colui che per questo mondo è divenuto nuovamente scomodo, perché questo mondo, preda di un egoismo vivo e totale, ha scartato l’Amore, l’unico vero Amore donato dal Padre ai Suoi figli (Rm 5,8), per donare loro l’eterna felicità.

Per molti mettere Cristo al centro significa mettersi in discussione. Per molti mettere Cristo al centro significa inginocchiarsi per riconoscersi penitenti davanti all’Amore fatto Persona, che tanti consapevolmente hanno tradito e relegato in un angolo buio, per adorare un altro “amore”, egoista e ingannevole, che allontana da Cristo e dalla Sua Persona (2 Tm 4,3-4), per unire tutti in un sincretismo religioso che non è in comunione con il Cuore del Padre, che contraddice il Suo Pensiero e il Suo Volere (1Tm 4,1).

In questa Chiesa, in questa Casa, Cristo è Luce, la Luce che illumina il cammino di tutti i fedeli e di tutti coloro che qui arriveranno e si abbandoneranno alla Volontà e al Pensiero del Padre (Gv 1,9; 8,12; 12,46; Ap 21,24-26; 22,5), che tramite l’azione dello Spirito Santo (Gv 14,16; 15,26; 16,13) si manifesta concretamente senza sosta.

Questa Chiesa, attaccata e denigrata da tanti (Rm 8,36-37), mai potrà essere accusata per la propria spiritualità perché in questa Casa Cristo è il Fondamento, è la Pietra che mai, mai e poi mai è stata scartata ma che sempre sarà posta in alto (Rm 8,38-39) . Questa è la fierezza dei figli di Dio, che nel Padre confidano e sperano, sapendo che con Dio, in Dio e per Dio la speranza diventa certezza e la buona battaglia combattuta per Amore di Dio e del Suo Santo Nome porterà sempre alla vittoria e mai alla sconfitta (2Tm 4,7-8). Sconfitti sono e saranno coloro che hanno indurito il cuore e tradito lo Spirito Santo, rinnegando la Sua viva azione, bestemmiando l’Azione, il Pensiero e la Volontà del Padre (Mt 12,31). Tutti costoro assaporeranno tutta l’amarezza della propria condotta e della propria condanna.

I figli di Dio gioiscono e sorridono, in Maria, con Maria e per Maria, l’Eterna Fanciulla nella Quale il Padre, il Figlio e lo Spirito Santo si sono compiaciuti.

2019-06-12T22:03:44+00:00

Il presente sito utilizza cookies tecnici e cookies di terze parti. Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Per maggiori informazioni clicca qui.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi