Dio è Madre e la maternità di Dio
in Maria si manifesta

8 Settembre 2021
Festa Solenne della della Natività
della Beata Vergine Maria
Meditazione del Giorno del Pontefice Samuele

Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.

Cari figli e fratelli, Maria è. E tutti noi suoi figli in Maria siamo. Questa è la festa dei figli che onorano colei che è Madre, colei che è nata per vincere e per far vincere questa umanità. L’umanità in Maria ha vinto, vince e vincerà. E questa vittoria presto sarà manifesta al mondo intero. Il mondo riconoscerà colei che è Regina del Cielo e della Terra e si inchinerà di fronte alla sua maestà. Così è piaciuto al Padre e così piace a tutti noi suoi figli.

Voi, figli, amate Maria come io la amo. Onorate Maria. Vivete Maria consacrando ogni giorno della quotidianità al suo Cuore Immacolato. L’Immacolata dello Spirito Santo, la sempre Vergine, la Madre universale, la Regina assunta in Cielo, la Corredentrice universale ci aiuterà. Maria aiuterà tutti coloro che vogliono essere aiutati per far consistere nel loro cuore il Mistero del Figlio, Salvatore del mondo, colui che è Via, Verità e Vita.

Voi, tutti, abbandonatevi oggi alla piena di grazia e la grazia di Dio scenderà oggi su di voi. Oggi. In questo oggi che si dilata per abbracciare l’infinito di Dio. Non misurate il tempo di Dio con il metro dell’uomo. Non giudicate ciò che è di Dio con il metro dell’uomo. Abbandonatevi alla volontà di Dio. Siate obbedienti e docili al suo volere, così come ha fatto Maria, l’umile ancella che tutto si è donata al suo Signore, fin da giovane. Maria è la giovane ancella che si è fatta strumento perfetto nelle mani del Creatore. L’eterna Fanciulla. Il giorno della sua nascita ha rappresentato “la” svolta per questo mondo, che ha conosciuto la Madre. In Maria il mondo ha sperimentato la maternità di Dio. “Dio Madre”. Non solo un Dio legislatore e giusto. Ma un Dio Buono e misericordioso, un Dio di grazia e di Amore. Ecco che Maria genera il Figlio, l’Amore fatto Persona. E tramite il Figlio, Uomo e Dio, la maternità di Dio in Maria si manifesta al mondo di buona volontà. Chi apre il cuore all’azione dello Spirito comprende la maternità di Dio, comprende ciò che lo Spirito Santo suggerì al santo martire Giovanni Paolo I, che nei suoi soli trentatré giorni di magistero riuscì ad incastonare la perla che fa oggi brillare la dottrina cristiana autentica. “Dio è Madre”, disse parlando a cuore. E noi oggi vogliamo infondere nel cuore di tutti i cristiani e nel cuore di chi è animato dalla buona volontà che Dio è Madre, che la maternità di Dio in Maria è.

Maria, la piena di grazia, vuol far nascere in noi, oggi, questa certezza.

Siate forti e maturi nella fede. Credete in Dio, Padre e Madre di ogni figlio che accompagna tutti a riconoscere, amare e vivere il Figlio, Cristo, il Salvatore del mondo. Chi crede, ama e vive gli insegnamenti del Figlio che qui nuovamente è sceso Bambino per rinnovare l’umanità e la cristianità. Solo così l’umanità e la cristianità si salveranno. Abbiate in voi questa certezza.

Siate forti e saldi nella fede. Siate roccia, sull’esempio di colui che è Roccia, Cristo Signore, che qui è sceso per rinascere nel cuore di una bimba che l’ha amato come l’ha amato sua Madre, colei che ha incarnato le virtù di Maria SS.ma nella perfezione.

Amate Maria. Maria ha vinto il mondo. Così come con il suo santo calcagno ha schiacciato la testa del serpente antico, così ora schiaccerà definitivamente la testa del serpente e di ogni figlio del serpente, affinché nessuno possa più nuocere ai figli di Dio e tanti possano così approdare alla salvezza, che non è, e mai sarà, un regalo ma una conquista quotidiana, fatta di fede, sacrificio, amore e tanta, tanta, tanta buona volontà. Dopo di che, la grazia di Dio colmerà ogni lacuna per far giungere tutti alla vittoria, in Cristo e in Maria. E così sia.

Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo.